Un componente hardware computerizzato ad alta tecnologia utilizzato da un'organizzazione del settore tecnologico.

Nel panorama in rapida evoluzione del settore tecnologico, la sostenibilità è emersa come una preoccupazione fondamentale, diventando una parte importante dell’innovazione strategica e della differenziazione competitiva.

Gli obiettivi di sostenibilità globale, come l’Accordo di Parigi e gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite, stanno esercitando un’influenza crescente sulle politiche aziendali e governative. Il Regno Unito sta assistendo a un cambiamento nel modo in cui l’industria tecnologica affronta la sostenibilità, con cambiamenti spinti dalla pressione normativa, da considerazioni etiche e dal crescente riconoscimento della sostenibilità come motore di creazione di valore, crescita del mercato e innovazione. Il rapido ritmo del progresso tecnologico offre opportunità senza precedenti di efficienza e connettività, presentando allo stesso tempo sfide uniche in termini di consumo di risorse, gestione dei rifiuti elettronici e impronta di carbonio delle infrastrutture digitali.

 

Lo stato della sostenibilità nella tecnologia nel 2024

L’approccio delle industrie tecnologiche alla sostenibilità nel 2024 riflette il suo dinamismo e la capacità di rapida evoluzione e, per questo motivo, i criteri di governance ambientale e sociale (ESG) dettano sempre più le decisioni operative e strategiche delle organizzazioni del settore.

I quadri internazionali di sostenibilità sono diventati importanti motori di cambiamento all’interno del settore. Gli impegni globali hanno spinto i governi e le organizzazioni a considerare l’impatto ambientale e sociale delle loro attività, con le aziende tecnologiche che svolgono un ruolo cruciale nella transizione. Il potenziale di innovazione del settore lo rende un attore chiave nel raggiungimento di economie a basse emissioni di carbonio, in particolare attraverso progressi nell’efficienza energetica, nell’adozione di energie rinnovabili e nella progettazione di prodotti sostenibili.

L’influenza di questi impegni globali è evidente nella crescente integrazione dei parametri di sostenibilità nei modelli di business, nelle decisioni di investimento e nello sviluppo dei prodotti all’interno del settore. Inoltre, gli organismi di regolamentazione di tutto il mondo stanno imponendo linee guida più rigorose sul consumo energetico, sulla gestione dei rifiuti elettronici e sulle emissioni di carbonio, costringendo le aziende tecnologiche a rivalutare le loro pratiche e ad allinearsi a questi obiettivi di sostenibilità.

A partire dal 2024, l’industria tecnologica ha compiuto progressi significativi nell’incorporare la sostenibilità nelle sue attività principali, con molte aziende leader impegnate a raggiungere ambiziosi obiettivi di sostenibilità, tra cui il raggiungimento dell’azzeramento delle emissioni nette di carbonio, l’ottimizzazione dell’efficienza delle risorse e la promozione dei principi dell’economia circolare. L’innovazione nell’informatica sostenibile sta diventando sempre più prevalente, riflettendo uno sforzo a livello di settore per ridurre l’impatto ambientale delle infrastrutture digitali.

Il rapido ritmo del progresso tecnologico e la domanda sempre crescente di dispositivi elettronici hanno portato a preoccupazioni sull’esaurimento delle risorse, sull’accumulo di rifiuti elettronici e sull’impatto sul ciclo di vita dei prodotti tecnologici. La sostenibilità della catena di fornitura rimane una questione complessa, con le aziende tecnologiche alle prese con l’approvvigionamento etico dei materiali e la necessità di garantire pratiche di lavoro eque nelle loro operazioni globali.

 

Principali tendenze di sostenibilità nella tecnologia

Informatica verde ed efficienza energetica

“L’IEA stima che se le tendenze attuali persisteranno, il consumo energetico dei data center raddoppierà entro il 2030, raggiungendo 4% della domanda globale di elettricità”. ¹

Poiché i data center continuano a supportare la crescita esponenziale di servizi digitali come il cloud computing e lo streaming, l’implementazione di tecnologie di raffreddamento ad alta efficienza energetica come il raffreddamento a liquido è fondamentale per ridurre al minimo l’impronta di carbonio del settore. Questa tendenza migliora l'efficienza operativa e riduce i costi, oltre a dimostrare l'approccio proattivo del settore nell'affrontare una delle sfide ambientali più urgenti.

Economia circolare e gestione dei rifiuti elettronici

“La quantità di rifiuti elettronici (e-waste) prodotti a livello globale nel 2019 ha raggiunto il record allarmante di 53,6 milioni di tonnellate (Mt), in aumento del 21% in soli cinque anni”. ²

Le industrie tecnologiche si stanno muovendo verso modelli di economia circolare e il miglioramento delle pratiche di gestione dei rifiuti elettronici è fondamentale per affrontare questa sfida. Concentrandosi sul riciclaggio, sulla ristrutturazione e sul riutilizzo dei prodotti elettronici, le aziende tecnologiche possono ridurre significativamente i rifiuti elettronici e promuovere l’uso sostenibile delle risorse. Questa tendenza mitiga l’impatto ambientale e apre nuove opportunità commerciali nel riciclaggio e nei mercati secondari dei componenti elettronici.

Progettazione di prodotti sostenibili

La progettazione implica la trasformazione di uno stato esistente in uno stato preferito. Nel contesto della progettazione del prodotto, può fare riferimento all'attività necessaria che fornisce un prodotto per soddisfare un'esigenza del mercato. È la fase chiave in cui vengono determinati gli impatti sulla sostenibilità di un prodotto.³

Questo cambiamento nelle preferenze dei consumatori sta spingendo le aziende tecnologiche a integrare la sostenibilità nella progettazione del prodotto, dalla selezione dei materiali all’imballaggio e allo smaltimento a fine vita. Dando priorità ai principi di progettazione rispettosi dell’ambiente, le aziende tecnologiche possono soddisfare le aspettative dei consumatori, ridurre l’impatto ambientale e differenziare i propri prodotti in un mercato competitivo. La progettazione sostenibile del prodotto si allinea anche con gli sforzi più ampi del settore volti a ridurre le emissioni di carbonio e il consumo di risorse, rafforzando l’impegno del settore verso la gestione ambientale.

 

Sfide alla sostenibilità tecnologica

Il percorso verso la sostenibilità nel settore tecnologico deve affrontare sfide, dalla complessità della sostenibilità della catena di fornitura al rapido ritmo dell’obsolescenza dei prodotti.

La natura globale delle catene di approvvigionamento tecnologico presenta sfide significative nel garantire la sostenibilità. L’approvvigionamento di materiali, che spesso provengono da regioni con standard ambientali e lavorativi diversi, può aggiungere livelli di complessità al raggiungimento di operazioni sostenibili. Inoltre, la rete di fornitori, produttori e distributori complica gli sforzi volti a mantenere la trasparenza e la responsabilità lungo tutta la catena di fornitura.

Garantire la sostenibilità attraverso le catene di approvvigionamento richiede due diligence, pratiche di approvvigionamento etiche e sforzi di collaborazione tra tutte le parti interessate. Tuttavia, ciò può aumentare in modo significativo i costi operativi e richiedere investimenti sostanziali nei sistemi di monitoraggio e conformità, il che rappresenta una sfida considerevole per le aziende tecnologiche, in particolare per le organizzazioni più piccole.

Una rapida innovazione e un ciclo di vita breve dei prodotti sono normali nel settore tecnologico e ciò porta a un rapido turnover dei dispositivi elettronici. Questo ritmo rapido alimenta la domanda dei consumatori per i prodotti più recenti, oltre a contribuire a un volume crescente di rifiuti elettronici, molti dei quali non vengono adeguatamente riciclati o smaltiti.

Affrontare il problema dell’obsolescenza tecnologica continuando a innovare rappresenta un paradosso per il settore. Gli sforzi per estendere il ciclo di vita dei prodotti, promuovere la ristrutturazione e il riciclaggio e progettare prodotti che garantiscano durabilità e facilità di riciclaggio sono essenziali, ma possono essere in contrasto con le pressioni del mercato a rilasciare regolarmente prodotti nuovi e migliorati.

Vi è un crescente controllo su questioni che vanno dalle emissioni di carbonio alla privacy dei dati e al rispetto della sicurezza con queste normative, soprattutto per le multinazionali che possono essere impegnative e ad alta intensità di risorse.

Trovare un equilibrio tra innovazione e conformità richiede investimenti significativi in competenze legali, sicurezza informatica e operazioni sostenibili. Questa sfida è particolarmente acuta per le tecnologie emergenti, dove i quadri normativi potrebbero non essere completamente stabiliti, creando incertezza e potenziali ostacoli all’adozione.

 

Opportunità e strategie per Sostenibilità tecnologica

Nonostante le sfide, il percorso verso la sostenibilità nel settore tecnologico è lastricato di opportunità di innovazione, leadership di mercato e crescita strategica. Cogliendo queste opportunità, le organizzazioni tecnologiche possono affrontare la propria impronta ambientale e promuovere un futuro più sostenibile, equo e prospero.

Innovazione nelle tecnologie sostenibili

Strategia: Dare priorità alla ricerca e allo sviluppo (R&S) nelle tecnologie sostenibili, concentrandosi sull'efficienza energetica, sull'integrazione delle energie rinnovabili e sulla scienza dei materiali. Innovazioni come lo stoccaggio avanzato delle batterie, le tecnologie di cattura del carbonio e i materiali di origine biologica possono rivoluzionare l’approccio del settore alla sostenibilità.

Opportunità: Essere leader nell’innovazione tecnologica sostenibile aiuta a mitigare le sfide ambientali e apre nuovi mercati e flussi di entrate. Le aziende che sviluppano soluzioni sostenibili innovative possono affermarsi come leader del settore, attirando investimenti e opportunità di partnership.

Migliorare le pratiche di economia circolare

Strategia: implementare modelli di economia circolare lungo tutto il ciclo di vita della tecnologia, dalla progettazione e produzione all’uso e alla fine del ciclo di vita. Le strategie includono la progettazione di prodotti che garantiscano longevità, facilità di riparazione e riciclabilità, nonché la creazione di programmi di ritiro e riciclaggio per garantire lo smaltimento e il riutilizzo responsabili dei componenti elettronici.

Opportunità: Le pratiche di economia circolare riducono i rifiuti e l’impatto ambientale oltre a offrire risparmi sui costi e miglioramenti dell’efficienza. Adottando queste pratiche, le aziende tecnologiche possono migliorare la reputazione del proprio marchio, soddisfare i requisiti normativi e rispondere alla domanda dei consumatori per prodotti più sostenibili.

Collaborazione per soluzioni sostenibili

Strategia: promuovere la collaborazione nel settore tecnologico e con le parti interessate di altri settori, governi e ONG. Le iniziative congiunte possono affrontare sfide sistemiche come la sostenibilità della catena di fornitura, la gestione dei rifiuti elettronici e lo sviluppo di standard di sostenibilità a livello di settore.

Opportunità: gli sforzi di collaborazione possono portare alla condivisione delle migliori pratiche, alla condivisione di risorse per progetti di sostenibilità e alla creazione di fronti unificati per sostenere politiche e normative di sostegno. Questo approccio migliora la capacità collettiva del settore di promuovere cambiamenti significativi.

Sfruttare l’intelligenza artificiale e i Big Data per la sostenibilità

Strategia: Utilizzare l'intelligenza artificiale (AI) e l'analisi dei big data per ottimizzare le operazioni, ridurre il consumo di energia e migliorare la gestione delle risorse. L’intelligenza artificiale può anche svolgere un ruolo cruciale nell’analisi dei dati ambientali per informare meglio il processo decisionale e prevedere le tendenze.

Opportunità: L’uso strategico dell’intelligenza artificiale e dei big data offre alle aziende tecnologiche un vantaggio competitivo consentendo operazioni più efficienti e sostenibili. Inoltre, queste tecnologie possono facilitare lo sviluppo di nuove soluzioni alle sfide ambientali, posizionando le aziende come leader nell’innovazione della sostenibilità.

Sostenere quadri politici di supporto

Strategia: impegnarsi attivamente con i politici per sostenere regolamenti e politiche che sostengano l’innovazione sostenibile e gli investimenti nel settore tecnologico. Ciò include la promozione di incentivi per la ricerca e sviluppo sostenibile, l’adozione di energie rinnovabili e lo sviluppo di infrastrutture per il riciclaggio dei rifiuti elettronici.

Opportunità: Influenzando la politica, le aziende tecnologiche possono contribuire a modellare un ambiente normativo che promuova l’innovazione e la sostenibilità. Le politiche di sostegno possono accelerare la transizione delle industrie verso la sostenibilità.

 

Perché le organizzazioni tecnologiche scelgono McGrady Clarke?

Le organizzazioni tecnologiche scelgono McGrady Clarke per la nostra competenza mirata nella riduzione dei costi energetici, nel rispetto delle normative ambientali e nel miglioramento della sostenibilità. Offriamo audit personalizzati sull'energia e sull'efficienza per ridurre le spese e migliorare i processi di produzione, oltre alla gestione del carbonio per aiutare le organizzazioni tecnologiche a ridurre la propria impronta di carbonio e a rispettare le normative.

I nostri servizi sono specificamente progettati per allinearsi alle esigenze delle industrie tecnologiche, garantendo vantaggi economici e promuovendo al tempo stesso la sostenibilità ambientale, rendendoci il partner preferito per le organizzazioni che mirano a bilanciare la redditività con la responsabilità ambientale.

 

Riferimenti

¹ Associazione internazionale per la certificazione di analisi aziendale (IABAC). (2023). L'impatto ambientale dei data center: un'analisi di sostenibilità. Recuperato da https://iabac.org/blog/the-environmental-impact-of-data-centers-a-sustainability-analysis. Concesso in licenza con CC BY-SA 4.0.

² Ali, S., & Shirazi, F. (2023). Il paradigma dell’economia circolare e un’efficace gestione dei rifiuti elettronici. Sostenibilità, 15(3), 1998. https://doi.org/10.3390/su15031998. Concesso in licenza con CC BY.

³  Jiang, P., Dieckmann, E., Han, J. e Childs, PRN (2021). Una revisione bibliometrica della progettazione di prodotti sostenibili. Energie, 14(21), 6867. https://doi.org/10.3390/en14216867. Concesso in licenza con CC BY.