Lo skyline di Londra di giorno contenente edifici di proprietà di un'organizzazione del settore del private equity.

Le organizzazioni di private equity influenzano sempre più i mercati globali, mettendoli in una posizione forte per apportare cambiamenti ambientali e sociali significativi attraverso le loro decisioni di investimento.

L’importanza della sostenibilità nel settore del private equity è cresciuta, evidenziata da una crescente consapevolezza della sua capacità di migliorare i rendimenti degli investimenti a lungo termine, ridurre i rischi e contribuire positivamente agli obiettivi più ampi dello sviluppo sostenibile.

Questa crescente enfasi sulla sostenibilità è principalmente guidata dall’allineamento delle pratiche di investimento con gli obiettivi di sostenibilità globale, come gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e gli obiettivi climatici fissati dall’Accordo di Parigi. Questi accordi globali hanno portato avanti un cambiamento nel settore del private equity, sottolineando l’importanza di incorporare i fattori ESG in tutti gli aspetti dell’analisi degli investimenti, della gestione del portafoglio e delle interazioni con le parti interessate.

 

Lo stato della sostenibilità nel settore del private equity nel 2024

Il settore del private equity è ormai ampiamente riconosciuto per la sua competenza nel campo della finanza e per il suo ruolo cruciale nel guidare verso un futuro sostenibile. Questo riconoscimento nasce a fronte delle crescenti sfide globali come il cambiamento climatico, la scarsità di risorse e la disuguaglianza sociale, spingendo la sostenibilità in prima linea nelle considerazioni sugli investimenti.

L'allineamento del settore agli obiettivi di sostenibilità globale ha influenzato notevolmente le sue priorità operative e strategiche. Questi obiettivi globali hanno agito da motivazione, spingendo le organizzazioni di private equity a esaminare le loro pratiche di investimento e le organizzazioni in cui investono attraverso la lente dei criteri ESG. Questo allineamento va oltre il semplice rispetto delle richieste normative, rappresenta un approccio strategico per ridurre i rischi e scoprire nuove opportunità in un ambiente globale in evoluzione.

 

Principali tendenze di sostenibilità nel settore del private equity

Mentre il settore del private equity si muove verso il 2024, viene modellato da varie tendenze che segnano un cambiamento significativo nelle filosofie di investimento e nelle strategie operative. Queste tendenze dimostrano il crescente impegno del settore nell’incorporare la sostenibilità nelle sue attività fondamentali, riconoscendo il ruolo che svolge nel promuovere una crescita sostenibile a lungo termine.

Integrazione ESG nell’analisi degli investimenti

Una percentuale significativa degli studi indica un’associazione positiva tra integrazione ESG e performance economica.¹

La maggiore attenzione all’integrazione degli aspetti ESG riflette la crescente consapevolezza delle organizzazioni di private equity sull’importanza dei fattori di sostenibilità nell’individuare investimenti resilienti e ad alto potenziale. Incorporando le considerazioni ESG nelle loro analisi, le organizzazioni di private equity sono meglio attrezzate per valutare rischi e opportunità, portando a decisioni di investimento più informate che supportano la creazione di valore a lungo termine e obiettivi di sostenibilità.

Investimenti a impatto e gestione sostenibile del portafoglio

Gli investimenti a impatto mirano a generare un impatto sociale e ambientale positivo e misurabile oltre ai rendimenti finanziari sul capitale investito²

L’avvento degli investimenti ad impatto segna un cambiamento nella prospettiva del settore, rendendo gli impatti tangibili e positivi parte integrante del successo degli investimenti. Per le organizzazioni di private equity, ciò implica identificare e gestire attivamente gli investimenti in modo da contribuire agli obiettivi di sviluppo sostenibile, aumentando quindi il valore sociale dei loro portafogli e garantendo allo stesso tempo rendimenti competitivi.

Partenariato e collaborazione per la sostenibilità

Circa il 73% degli intervistati ritiene che la collaborazione SC aggiunga valore alle proprie aziende, mentre solo il 2% non percepisce alcun valore nella collaborazione nella catena di fornitura.³

Questi sforzi cooperativi promuovono lo scambio di migliori pratiche, risorse e innovazioni, spingendo il passaggio verso un’economia più sostenibile. Per il settore del private equity, questa tendenza offre nuove opportunità per facilitare e trarre vantaggio da progetti di collaborazione volti a ridurre le emissioni di carbonio, migliorare l’efficienza delle risorse e promuovere lo sviluppo sostenibile.

 

Sfide alla sostenibilità nel settore del private equity

La spinta del settore del private equity verso l’integrazione della sostenibilità nella propria filosofia di investimento e nelle proprie operazioni è complessa. Queste sfide evidenziano il delicato equilibrio tra obiettivi finanziari e obiettivi di sostenibilità all’interno del settore.

Una sfida chiave per le organizzazioni di private equity è allineare le iniziative di sostenibilità con le aspettative di performance finanziaria. L’apparente conflitto tra la garanzia di rendimenti finanziari competitivi e il raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità rappresenta spesso una sfida per i gestori di fondi e gli investitori. Questo problema richiede strategie di investimento creative che dimostrino che la sostenibilità e i rendimenti finanziari non sono obiettivi opposti ma possono sostenersi a vicenda. Superare questa percezione è importante per una più ampia accettazione dei criteri ESG e degli investimenti ad impatto nel settore.

La valutazione e la gestione approfondite dei rischi ESG tra le diverse organizzazioni di portafoglio rappresentano una sfida a causa delle differenze nell’esposizione al rischio ESG e nella disponibilità di dati tra settori e regioni, rendendo difficile la valutazione standardizzata. Le organizzazioni di private equity devono sviluppare quadri solidi per la valutazione del rischio ESG che siano flessibili nelle diverse situazioni di investimento. Ciò include il miglioramento dei processi di due diligence e il potenziamento delle capacità di gestione del rischio ESG, sia all’interno delle organizzazioni di private equity che nei loro portafogli.

Il mutevole panorama normativo relativo al reporting di sostenibilità e all’informativa ESG introduce ulteriori complessità negli sforzi di sostenibilità del settore del private equity. L’incertezza nella regolamentazione e l’assenza di quadri normativi di reporting possono ostacolare la capacità del settore di conformarsi in modo efficace e coerente. Per affrontare questa sfida, sono essenziali un coinvolgimento continuo con i cambiamenti normativi e un contributo attivo allo sviluppo di standard di settore per il reporting di sostenibilità. Ciò evidenzia anche la necessità di flessibilità e adattabilità nelle strategie di sostenibilità delle organizzazioni di private equity.

Sebbene le singole organizzazioni di private equity stiano facendo progressi in termini di sostenibilità, è ancora difficile raggiungere una scala e un impatto sostanziali in tutto il settore e nell’economia in generale. La struttura frammentata del settore del private equity, insieme alle dinamiche competitive, spesso limitano gli sforzi di cooperazione che potrebbero portare a una trasformazione a livello di settore. Per superare questa sfida, è necessaria una maggiore collaborazione all’interno del settore, che include la creazione di partnership con i concorrenti per standardizzare le pratiche ESG e migliorare l’impatto complessivo delle iniziative di sostenibilità. Inoltre, richiede alle organizzazioni di private equity di promuovere la sostenibilità all’interno dei loro portafogli e nell’intero ecosistema di investimento.

 

Opportunità e strategie per il private equity sostenibile

La sostenibilità nel settore del private equity presenta numerose opportunità di innovazione, leadership e investimenti strategici in linea con obiettivi ambientali e sociali a lungo termine. Assumendo un atteggiamento proattivo, le organizzazioni di private equity possono sfruttare queste opportunità per rimodellare la proposta di valore degli investimenti nel quadro della sostenibilità.

Sfruttare dati e tecnologia per l’integrazione ESG

Strategia: Impiegare sofisticate analisi dei dati e soluzioni tecnologiche per migliorare l’integrazione dei fattori ESG nel processo decisionale sugli investimenti e nella gestione del portafoglio. Ciò comporta l’adozione di piattaforme che offrono dati e approfondimenti ESG approfonditi, facilitando decisioni di investimento più informate e trasparenti.

Opportunità: L’applicazione strategica di dati e tecnologia può migliorare notevolmente la precisione e l’efficienza delle valutazioni ESG, fornendo alle organizzazioni di private equity un vantaggio competitivo nell’identificazione e nella gestione dei potenziali rischi e opportunità associati alla sostenibilità. Questo metodo promuove inoltre una maggiore trasparenza e responsabilità nel rendicontare le performance ESG agli stakeholder.

Costruire capacità per investimenti sostenibili

Strategia: Costruire competenze e capacità interne incentrate sugli investimenti sostenibili attraverso investimenti in formazione specializzata, scambio di conoscenze e pratiche di reclutamento che mettano in risalto le competenze e l’esperienza in materia di sostenibilità.

Opportunità: Il rafforzamento della capacità interna della società di private equity per gli investimenti sostenibili porta a una comprensione più completa delle questioni ESG e del loro impatto sugli investimenti. Questo investimento strategico nelle risorse umane garantisce che le considerazioni sulla sostenibilità siano integrate in tutto il processo di investimento, dalla due diligence alle strategie di uscita.

Promuovere partenariati per un impatto sulla sostenibilità

Strategia: Formare partenariati con organizzazioni di portafoglio, altri investitori, enti governativi e organizzazioni non governative per promuovere iniziative di sostenibilità e scambiare le migliori pratiche. Gli sforzi di collaborazione possono amplificare l’impatto degli investimenti nella sostenibilità e incoraggiare la condivisione di soluzioni innovative tra vari settori.

Opportunità: Le iniziative di collaborazione consentono alle organizzazioni di private equity di combinare risorse e competenze per affrontare le complesse sfide della sostenibilità in modo più efficiente. Queste partnership migliorano l’efficacia degli sforzi individuali di sostenibilità e rendono le organizzazioni leader in un’economia più sostenibile e resiliente.

Promuovere l’innovazione sostenibile attraverso gli investimenti

Strategia: Perseguire in modo proattivo opportunità di investimento in organizzazioni e tecnologie leader nell’innovazione sostenibile. Ciò implica concentrarsi su settori come l’energia rinnovabile, l’agricoltura sostenibile e l’economia circolare.

Opportunità: Indirizzando il capitale verso organizzazioni e tecnologie che forniscono soluzioni sostenibili, le organizzazioni di private equity possono stimolare l’innovazione in materia di sostenibilità ottenendo al contempo rendimenti finanziari interessanti. Questi investimenti possono favorire il passaggio a un’economia sostenibile e a basse emissioni di carbonio, oltre a favorire il contributo del settore del private equity all’innovazione e alla crescita nei mercati emergenti della sostenibilità.

 

Perché le organizzazioni di private equity scelgono McGrady Clarke?

Le organizzazioni di private equity scelgono McGrady Clarke per la nostra vasta conoscenza nella riduzione dei costi energetici, garantendo il rispetto delle normative ambientali e promuovendo iniziative di sostenibilità. Forniamo valutazioni di efficienza su misura che riducono i costi operativi e aumentano il valore delle organizzazioni di portafoglio, oltre a servizi di gestione del carbonio per assistere le organizzazioni di private equity nel ridurre la loro impronta di carbonio e nel conformarsi ai requisiti normativi.

I nostri servizi sono attentamente progettati per soddisfare i requisiti specifici del settore del private equity, offrendo vantaggi economici e supportando al tempo stesso pratiche di investimento sostenibili. Ciò posiziona McGrady Clarke come il partner preferito per le organizzazioni di private equity che desiderano migliorare le prestazioni finanziarie e mostrare la responsabilità ambientale nei loro portafogli di investimento.

 

Riferimenti

¹ Sumit, K. (2023). Una revisione dell'integrazione ESG e del rendimento degli strumenti finanziari in vari segmenti di mercato e società. Rivista dell'Accademia di studi di marketing, 27(3), 1-4. Recuperato da https://www.abacademies.org/articles/a-review-of-esg-integration-return-of-financial-instruments-in-various-market-segment-and-societies-15756.html. Concesso in licenza con licenza internazionale Creative Commons Attribuzione 4.0.

² Busch, T., Bruce-Clark, P., Derwall, J. et al. (2021). Investimenti ad impatto: un appello per (ri)orientamento. SN Commercio ed Economia, 1, 33. https://doi.org/10.1007/s43546-020-00033-6. Questo articolo è concesso in licenza in base alla licenza internazionale Creative Commons Attribution 4.0.

³  Oke, A., Osobajo, OA e Taylor, S. (2024). Affrontare il trilemma delle sfide: la necessità di ulteriori collaborazioni strategiche nel settore petrolifero e del gas del Regno Unito. Sostenibilità, 16(2), 570. https://doi.org/10.3390/su16020570. Concesso in licenza con CC BY 4.0.