Un laboratorio che funziona in modo efficace grazie al suo sistema di monitoraggio energetico

Nel settore delle scienze della vita, la ricerca e la produzione sono importanti, pertanto tenere d'occhio il consumo di energia è fondamentale per il successo.

Il monitoraggio energetico non significa solo utilizzare meno energia; è essenziale per garantire che il delicato lavoro di ricerca e produzione nel campo delle scienze della vita possa continuare senza problemi. L’industria dipende da molti tipi specifici di ambienti, come laboratori di ricerca ad alta precisione e aree in cui la temperatura deve essere controllata attentamente, il che dimostra quanto sia importante un’attenta gestione dell’energia.

 

Complessità delle operazioni

L’industria delle scienze della vita copre una vasta gamma di attività, ciascuna con le proprie specifiche esigenze energetiche. Al centro di tutto ciò ci sono strutture come laboratori di ricerca, aree di produzione e unità di stoccaggio speciali, che hanno tutte esigenze energetiche diverse. Ad esempio, le camere bianche utilizzate nella produzione di prodotti farmaceutici richiedono un controllo molto accurato della temperatura e della pulizia dell'aria. Questi luoghi consumano molta energia perché mantenere le giuste condizioni richiede un lavoro costante da parte di sistemi avanzati di riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria (HVAC).

Un altro aspetto chiave è la dipendenza dell'industria da attrezzature sensibili e precise. Strumenti come congelatori a temperatura ultra-bassa, incubatori e sistemi di ventilazione ad alta tecnologia sono essenziali per mantenere elevata la ricerca e la qualità dei prodotti. La necessità di elettricità costante per queste apparecchiature è fondamentale e un piccolo cambiamento può rovinare anni di ricerca o mettere a rischio importanti prodotti farmaceutici.

 

Potenza costante e affidabile

Nelle scienze della vita, la necessità di energia elettrica costante e affidabile va oltre il semplice funzionamento efficiente: è fondamentale per proteggere importanti attività di ricerca e produzione. Anche brevi interruzioni di corrente possono portare a gravi problemi, come la rovina di preziosi materiali biologici. Un esempio chiave di quanto delicato sia il lavoro riguarda la sicurezza delle colture cellulari. Per i processi che si basano sugli incubatori a CO2, anche piccoli cambiamenti nell’elettricità possono sconvolgere le condizioni necessarie per la crescita e la salute delle cellule, distruggendo potenzialmente risultati di ricerca molto importanti.

Per ridurre questi rischi, le strutture delle scienze della vita investono denaro in potenti sistemi di alimentazione di riserva, come generatori e sistemi di continuità (UPS). Questi sistemi sono pensati per iniziare a funzionare senza problemi in caso di interruzione di corrente, assicurando che apparecchiature vitali come gli incubatori a CO2 continuino a funzionare senza interruzioni. Tuttavia, l’aggiunta di questi sistemi di alimentazione di backup rende la gestione dell’energia più complicata e costosa. L'investimento in questi sistemi dimostra l'attenzione del settore nel mantenere l'energia destinata alle operazioni essenziali a tutti i costi, anteponendo l'affidabilità e la sicurezza al risparmio sui costi.

 

Perché il monitoraggio energetico è adatto alle organizzazioni delle scienze della vita

Il monitoraggio energetico è estremamente importante nel settore delle scienze della vita, poiché fornisce soluzioni che soddisfano le complesse esigenze e le varie richieste energetiche del settore. Comprendendo le esigenze specifiche dei laboratori di ricerca, delle aree di produzione e degli spazi di stoccaggio, il monitoraggio energetico consente la creazione di piani di gestione energetica su misura. Questa flessibilità porta a operazioni più efficienti e risparmi sui costi, pur mantenendo gli elevati standard richiesti per il lavoro nel settore delle scienze della vita.

La fornitura costante e affidabile dell’elettricità necessaria trae grande vantaggio dai moderni sistemi di monitoraggio energetico. Questi sistemi sono in grado di prevedere e prevenire possibili problemi di alimentazione, proteggendo dalla costosa perdita di ricerca o di lotti di prodotto. In un settore in cui l'integrità di ogni processo è fondamentale, la capacità di osservare e controllare il consumo di energia in tempo reale è estremamente preziosa.

Anche il monitoraggio energetico svolge un ruolo chiave nel mantenimento dell’integrità e della sicurezza dei dati. Aiuta a soddisfare le rigide leggi sulla protezione dei dati come il Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) raccogliendo, analizzando e archiviando in modo sicuro grandi quantità di dati sull'utilizzo dell'energia. Ciò rende le operazioni più trasparenti e protegge le informazioni sensibili e la proprietà intellettuale.

Inoltre, individuando opportunità per risparmiare energia, il monitoraggio energetico aiuta a ridurre i costi e sostiene gli sforzi ambientali globali, dimostrando la dedizione di un'organizzazione alla cura della sostenibilità. La visione dettagliata dei modelli di utilizzo dell’energia fornita consente alle organizzazioni di fare scelte intelligenti.

 

Come possiamo aiutare l'industria delle scienze della vita con il monitoraggio energetico

McGrady Clarke è all'avanguardia nell'affrontare i complessi aspetti del monitoraggio energetico nel settore delle scienze della vita. La nostra profonda conoscenza delle sfide e delle esigenze specifiche di questo settore ci consente di fornire soluzioni su misura che promuovono l’efficienza operativa, il rispetto delle normative e la sostenibilità ambientale.

Invitiamo le organizzazioni delle scienze della vita a collaborare con McGrady Clarke per un piano di gestione dell'energia su misura che soddisfi i loro requisiti specifici e obblighi normativi, oltre a dimostrare la loro dedizione alla sostenibilità.

Contattaci oggi per una consulenza o una valutazione di efficienza energetica.