Un sito di approvvigionamento idrico, che sottolinea l’ampio spettro di settori, compresi i servizi idrici, potenzialmente soggetti ai requisiti di conformità ESOS

Secondo le normative Energy Savings Opportunity Scheme (ESOS), alcuni tipi di attività sono esenti dall'obbligo di conformità.

Questi includono:

  • Piccole e medie imprese (PMI) con meno di 250 dipendenti e un fatturato annuo inferiore a 44 milioni di sterline o un totale di bilancio annuo inferiore a 38 milioni di sterline.
  • Enti del settore pubblico: alcuni enti del settore pubblico sono esenti, come quelli che sono interamente finanziati da contributi pubblici, quelli che forniscono servizi di emergenza e quelli che hanno un basso profilo di utilizzo energetico.
  • Alcuni settori industriali: alcuni settori industriali, come quelli soggetti ad altri audit energetici normativi, possono essere esenti. Ad esempio, le aziende che sono tenute a svolgere controlli energetici regolari ai sensi della direttiva sulle emissioni industriali o della Accordo sui cambiamenti climatici potrebbe non essere necessario conformarsi a ESOS.

 

Vale la pena notare che anche se un’azienda è esente da ESOS, può comunque trarre vantaggio dall’implementazione di misure di efficienza energetica, poiché ciò può aiutare a ridurre i costi energetici e l’impronta di carbonio. Inoltre, se un’azienda esente fa parte di un gruppo societario che soddisfa i criteri ESOS, il gruppo nel suo insieme potrebbe comunque dover conformarsi.

 

Contatta i nostri esperti oggi stesso per sapere se è necessario conformarsi alla Fase 3 di ESOS.