L’acqua che scorre attraverso una diga idroelettrica, indica il potenziale delle fonti energetiche rinnovabili nell’aumentare i finanziamenti per il clima per gli obiettivi di emissione globali

Nella nostra lotta per un futuro sostenibile, è indispensabile che le aziende accelerino i loro contributi finanziari verso strategie di mitigazione del clima che vadano oltre le singole catene di approvvigionamento. L’urgente necessità di dimezzare le emissioni mondiali entro il 2030 e di raggiungere la neutralità del carbonio entro il 2050 non è solo una sfida, ma un invito all’azione per ogni impresa in tutto il mondo.

In risposta a questo appello, l’iniziativa Science Based Targets (SBTi) è in procinto di formulare linee guida per facilitare le aziende ad estendere i finanziamenti per il clima oltre i loro obiettivi prestabiliti basati sulla scienza.

 

Perché questa transizione è fondamentale?

L’urgenza deriva dalla stima allarmante del Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici (IPCC) secondo cui rimane solo un bilancio di carbonio di 500 gigatonnellate di CO2 se aspiriamo ad avere una probabilità 50% di mantenere l’aumento del riscaldamento globale al di sotto di 1,5°C. La traiettoria attuale, anche sulla base di proiezioni favorevoli, dipinge una preoccupante discrepanza tra dove stiamo andando entro il 2030 e dove dovremmo essere.

Per raggiungere gli obiettivi climatici concordati a livello internazionale per il 2030, i nostri requisiti annuali di finanziamento per il clima devono essere amplificati di almeno sette volte. Ciò si traduce in un fabbisogno annuo di $4,3 trilioni di dollari entro il 2030. L’attuale disponibilità di fondi, circa $665 miliardi di dollari, è ben lungi dall’essere sufficiente, con le aziende che contribuiscono solo per un quinto di questa somma.

Nonostante molte aziende convalidate dalla SBTi contribuiscano alla finanza climatica per raggiungere i loro obiettivi basati sulla scienza, la SBTi incoraggia queste aziende a superare questi obiettivi finanziando gli sforzi di mitigazione al di là delle loro catene di approvvigionamento. Ciò è dovuto al numero considerevole di aziende che devono ancora adottare obiettivi basati sulla scienza, a fonti di emissioni significative al di fuori delle catene di approvvigionamento aziendali e all’attuale mancanza di politiche governative ambiziose in grado di garantire un futuro a 1,5°C. La SBTi si riferisce a questi sforzi come Beyond Value Chain Mitigation (BVCM).

Uno studio condotto da Systemiq per SBTi ha scoperto che circa il 70% delle aziende intervistate ritiene che il settore privato dovrebbe fare di più che limitarsi a ridurre le emissioni della catena del valore. Tuttavia, hanno espresso la necessità di indicazioni su come investire ed eseguire al meglio le attività della BVCM.

Una barca ormeggiata nel porto, a significare la portata globale e l’impatto della finanza climatica nel raggiungimento degli obiettivi di emissione che vanno oltre gli sforzi tradizionali della catena di approvvigionamento

Il progetto Beyond Value Chain Mitigation (BVCM).

In risposta alla necessità di una guida, SBTi ha avviato un progetto per pubblicare un documento guida sulla mitigazione della catena del valore Beyond nel 2023. Questo documento offrirà raccomandazioni sulle migliori pratiche per le aziende in merito ai parametri di credibilità e alla trasparenza. Verrà inoltre esplorato il ruolo delle rivendicazioni climatiche e di altri meccanismi per l’incremento dei finanziamenti per il clima nel settore privato.

Finora, la SBTi ha eseguito diverse fasi nello sviluppo di questa guida, a partire dalla richiesta di lavoro di consulenza nell’aprile 2021, lanciando lo standard Net-Zero e avviando, tra gli altri, il progetto di guida BVCM.

 

Consultazione pubblica

Una consultazione pubblica sulla BVCM è in corso dal 19 giugno al 30 luglio 2023, invitando feedback e input da parte di tutti.

 

Come possiamo aiutare

Noi di McGrady Clarke riconosciamo il ruolo vitale della mitigazione oltre la catena del valore nel raggiungimento degli obiettivi di zero emissioni nette. In qualità di società di consulenza in materia di energia e sostenibilità, possiamo fornire indicazioni e strategie su misura per le esigenze della vostra azienda, aiutandovi a comprendere e implementare le iniziative BVCM e a navigare nelle complessità della finanza climatica. Il nostro team può supportarti nell’integrazione della sostenibilità nella tua strategia aziendale principale, garantendo che la tua azienda possa contribuire a questa missione globale in modo efficace ed efficiente. Contattaci oggi per discutere di come possiamo assistere la tua organizzazione nel raggiungimento degli obiettivi SBTi.